Macchine e Impianti per i processi industriali: i mercati mondiali a più alto potenziale

Previsioni positive per l'export italiano di meccanica strumentale: conferme dai mercati europei e nuovi orizzonti nel Far East asiatico

.

Export Asia Metalmeccanica Premiumprice Europa NAFTA Ranking Marketselection Previsioni Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

L'export italiano di Macchine e Impianti per i processi industriali1 continua ad evidenziare una dinamica positiva, con un valore cumulato annuo a consuntivo 2017 stimato prossimo ai 21 miliardi di euro.

esportazioni macchine e impianti processi industriali

Le prospettive a breve-medio periodo per il commercio mondiale di Macchine e impianti industriali appaiono favorevoli. Le previsioni StudiaBo, formulate sulla base dell'ultimo scenario di previsione del Fondo Monetario Internazionale (gennaio 2018), segnalano un aumento delle importazioni settoriali dei diversi mercati internazionali complessivamente di quasi 35 miliardi di euro nel triennio 2018-2020.

Grazie al modulo Market Selection del portale ExportPlanning, sviluppato da StudiaBo sulla base del Sistema Informativo Ulisse, è possibile misurare in maniera particolarmente articolata ed efficiente il livello di potenzialità associato ai diversi mercati mondiali per il settore Macchine e impianti per i processi industriali.

La tabella sotto riportata evidenzia la graduatoria dei primi 20 mercati per livello di potenzialità, calcolato sulla base dei seguenti indicatori (e relativi pesi, in funzione della loro importanza relativa)2 :

Indicatori Settoriali (Macchine e impianti per i processi industriali; fonte: Sistema Informativo Ulisse):

  • Valore importazioni 2017: peso 8;
  • Incidenza importazioni premium-price 3 2017: peso 10;
  • Previsioni di crescita importazioni 2018-2020: peso 10;

Indicatori Macroeconomici:

  • Previsioni PIL 2018-2020 (fonte: Fondo Monetario Internazionale): peso 5.

Macchine e impianti per i processi industriali: Top 20 mercati mondiali per potenzialità

Top mercati mondiali di macchine e impianti processi industriali

Vai a Exportplanning

I mercati da consolidare

La graduatoria evidenzia alcuni paesi sui quali l'offerta italiana di Macchine e impianti per i processi industriali appare già ben posizionata (con una quota di mercato a doppia cifra) e che risultano, pertanto, come mercati da consolidare per il nostro export settoriale. Turchia, Germania, Polonia, Romania, Francia, Repubblica Ceca e Regno Unito, occupano i primi posti della classifica. In particolare, tra questi mercati, la Germania - dopo la buona performance 2017 (+7.8% in euro nelle importazioni dal mondo di Macchine e impianti industriali) - è attesa evidenziare nel triennio 2018-2020 i maggiori incrementi nell'import settoriale, con un aumento previsto di +1.3 miliardi di euro.

Da segnalare anche i mercati a medio-lungo raggio di Stati Uniti e Canada, Israele, India e - a breve raggio - dell'Austria, con potenzialità elevate e una quota italiana che si posiziona tra il 5 e il 10%. In particolare, il mercato statunitense è atteso esprimere i maggiori incrementi delle importazioni settoriali nel triennio 2018-2020, con un aumento previsto di quasi 3 miliardi di euro (superando i 30 miliardi di euro, dai 27.1 miliardi stimati a pre-consuntivo 2017). Questo scenario non prende in considerazione un possibile allargamento al settore meccanico delle politiche protezionistiche recentemente introdotte dall'amministrazione Trump.

I mercati da sviluppare

La graduatoria delle potenzialità per le vendite di Macchine e impianti per i processi industriali evidenzia alcuni mercati con livelli particolarmente elevati e rispetto ai quali la presenza italiana risulta ancora relativamente contenuta (inferiore al 5%). Cina, Sud Corea, Taiwan, Giappone, Malesia, Hong Kong e Filippine sono i principali casi, che potremmo definire come mercati da sviluppare per l'export italiano del settore. Questi ultimi, se da un lato risultano più "sfidanti" per le imprese italiane, dall'altro presentano la caratteristica di essere meno "affollati" di competitori nazionali.

In particolare, per le importazioni della Cina e Corea del Sud di Macchine e impianti per i processi industriali le previsioni evidenziano nel triennio 2018-2020 aumenti particolarmente significativi , valutati pari rispettivamente a +3.7 e +1.3 miliardi di euro.

Macchine e impianti per i processi industriali: mappa delle potenzialità (indice sintetico)

mappa potenzialità mercati

1: Per una descrizione dei prodotti ricompresi in questa analisi si segua il link alla seguente scheda.
2: La scelta degli indicatori e l'assegnazione dei relativi pesi è stata fatta in maniera discrezionale dall'autore. Il lettore potrà, accedendo al modulo Market Selection di ExportPlanning, personalizzare in maniera dinamica la graduatoria dei mercati a più alto potenziale.
3: I segmenti premium-price si riferiscono alla somma delle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo, calcolate sulla base della distribuzione dei prezzi impliciti negli scambi a livello internazionale per singolo prodotto del settore.

Registrati e iscriviti alla Newsletter

Per ricevere un aggiornamento settimanale dei temi in evidenza di UlisseMag e per accedere e scaricare due contenuti esclusivi: i report Exportpedia (schede mercato per il monitoraggio risultati export territoriale) e i grafici del tool Tassi di Cambio sull'andamento di 120 valute mondiali.

Iscriviti