Lusso a quattro ruote: in crescita le vendite di auto luxury

Customer experience ed esclusività alla base della strategia di settore

.

Automotive Il meglio dal Mondo

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Liberamente tratto da “Schumpeter: Joining the high revvers” - The Economist 29 settembre 2018

I più recenti sviluppi nell’industria dell’automotive suggeriscono come i produttori della fascia luxury mirino sempre più a prendere le distanze dai carmakers che producono per un consumo di massa, preferendo invece identificarsi come produttori di beni di lusso.
Ad oggi, le aziende che operano nel settore ultra-luxury delle auto sono sei: Ferrari, Aston Martin, Rolls-Royce (proprietà di BMW), Bentley e Lamborghini (entrambe parte del gruppo Volkswagen) e McLaren. Il potenziale acquirente, per sfoggiare un simile marchio, necessita di un budget dai 200 mila dollari in su; non a caso l’aumento nelle vendite di questa tipologia di auto è andato di pari passo con la crescita della popolazione ricca a livello mondiale.
Ciò che distingue queste auto dalle altre è in primo luogo lo scopo per cui vengono comprate, ovvero il piacere della guida piuttosto che la necessità del trasporto. Fondamentale è anche l’elemento dell’esclusività che i luxury carmakers vogliono trasmettere con il loro prodotto, a sostegno della quale si limita il numero di unità prodotte e si prevede l’inserimento del cliente in lunghe liste d’attesa. Altro punto di forza è la customer experience, che non si riduce al mero acquisto ma comprende anche la possibilità di assistere al processo di manifattura della propria auto o l’invito a testare le sue straordinarie performance di prima mano.
Date le peculiarità descritte, i luxury carmakers avranno la fortuna di essere isolati, almeno in parte e almeno per un po’, dagli sconvolgimenti che stanno investendo l’industria dell’automotive, come l’avvento del car sharing e dei veicoli autonomi. La forte segmentazione del mercato permetterà inoltre alla fascia luxury di staccarsi, nei prossimi anni, dalle dinamiche di vendita del resto dell’industry: mentre la vendita di auto ordinarie crescerà del 2-3%, per il settore dell’auto di lusso si prevedono cifre del 10%, in linea con la crescita della popolazione ricca su base mondiale.


Registrati e iscriviti alla Newsletter

Per ricevere un aggiornamento settimanale dei temi in evidenza di UlisseMag e per accedere e scaricare due contenuti esclusivi: i report Exportpedia (schede mercato per il monitoraggio risultati export territoriale) e i grafici del tool Tassi di Cambio sull'andamento di 120 valute mondiali.

Iscriviti