Gli animali domestici entrano in casa

Gli animali negli ultimi anni sono entrati a far parte della vita famigliare e sempre più diventano dei veri e propri inquilini nelle nostre case.

.

Export Internazionalizzazione Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Gli animali negli ultimi anni sono entrati a far parte della vita famigliare e sempre più diventano dei veri e propri inquilini nelle nostre case. Inevitabilmente questo fenomeno sociale ha portato ad un cambiamento nei consumi, ad esempio sull’acquisto di pet food ed oggettistica per il nostro amico a quattro zampe.

Sono oltre 60 milioni gli animali da compagnia che vivono nelle famiglie italiane (200 milioni in Europa) e il loro benessere genera un mercato mondiale che supera i 12 miliardi di euro solo per l’alimentazione. ll pet food è un settore in forte crescita a livello mondiale (media del +8% nel periodo 2009-2016, +9.5% tra il 2016 e il 2017) e che è previsto aumentare nel prossimo futuro.

Oltre alla quantità del cibo acquistato, è diventata sempre più importante la qualità. Negli ultimi 10 anni, infatti, gli scambi mondiali di pet food sono passati da una fascia alta inesistente, al 15% nel 2017.


Un cambiamento nei consumi che può essere messo in correlazione con l’entrata in casa dei pet è l’acquisto di divani adatti ad ospitare il nuovo inquilino.
Tutte le famiglie che hanno adottato un animale, in particolare un cane o un gatto, possono facilmente testimoniare come il divano sia diventato un componente d’arredo molto apprezzato dall’amico a quattro zampe. Una dimostrazione è la crescente attenzione di case produttrici di divani agli accessori correlati per gli animali.


Questa attenzione deriva da un bisogno sempre più attuale e concreto, quello di supportare l’entrata in casa degli animali domestici. La proposta di divani ad hoc però, tuttora, non è per tutte le tasche, quindi si presume che una massa crescente di persone abbia trovato una risposta fai-da-te a questa nuova organizzazione degli spazi della casa, prediligendo l’acquisto di divani di fasce basse di prezzo per beneficiare della presenza del proprio pet anche in sala. A dimostrazione di questa tesi sono state confrontate la domanda mondiale di pet food con la domanda mondiale di divani delle fasce alte e basse, quest'ultime in particolare hanno un trend quasi identico.


Commercio mondiale di Pet Food


Domanda mondiale di divani per fascia di prezzo/qualità

Pur ammettendo l’esistenza anche di una possibile correlazione spuria, non vi è dubbio che la relazione esistente tra la domanda mondiale di pet food e quella di divani di bassa qualità sia molto forte.

Dai grafici sopra mostrati, sembra, quindi, esserci una relazione tra l’entrata degli animali domestici nelle case e la scelta di acquistare divani meno costosi, più adeguati con una presenza di animali in casa.

Conclusioni

Lo status sociale degli animali domestici è un cambiamento in atto ormai da qualche anno e sta avendo dei risvolti tangibili nei consumi delle famiglie. Oltre alla maggiore richiesta di pet food di alta qualità, si possono azzardare ipotesi su un cambiamento delle abitudini di acquisto più consone e vicine ad una scelta di aprire le porte di casa ai pets.


Registrati e iscriviti alla Newsletter

Per ricevere un aggiornamento settimanale dei temi in evidenza di UlisseMag e per accedere e scaricare due contenuti esclusivi: i report Exportpedia (schede mercato per il monitoraggio risultati export territoriale) e i grafici del tool Tassi di Cambio sull'andamento di 120 valute mondiali.

Iscriviti