Emergenti in ripresa? Il caso della Rupia indonesiana

Più fattori sostengono il recupero della valuta, ma il fronte bilancia commerciale rimane problematico.

.

Asia Emergenti Cambio I numeri della settimana

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Nel filone degli emergenti in ripresa, dopo i casi di Lira turca e Rupia indiana, ci concentriamo questa settimana sulla Rupia indonesiana. L’indebolimento della valuta di Jakarta è cominciato all’inizio del 2018, come avevamo raccontato in questo articolo di settembre, e proseguito fino a ottobre, quando la valuta ha raggiunto (e superato) la soglia delle 15 000 Rupie per dollaro.
È dal mese novembre che sembra sia in atto significativa ripresa, che ha portato la valuta indonesiana a recuperare il 4.8% del suo valore rispetto al dollaro.

Tasso di cambio Rupia indonesiana verso il dollaro

A beneficio della Rupia

  • Guerra commerciale in stand-by

A beneficio della Rupia è andato l’allentamento delle tensioni sul fronte guerra commerciale USA-Cina: sabato scorso il presidente americano Trump e la controparte cinese Xi Jinping si sono incontrati al margine del G20 di Buenos Aires, e ciò che è emerso è stata una momentanea tregua. L’amministrazione americana ha posticipato di 90 giorni l’imposizione di tariffe del 25% (dall’attuale aliquota del 10%), per dare più tempo alle negoziazioni.
La reazione dei policy-makers indonesiani alla notizia è stata positiva poiché, secondo gli analisti, le tensioni commerciali spingono gli investitori lontano dagli asset degli emergenti.

  • Operato della banca centrale

Il deciso operato della Bank Indonesia (BI) ha contribuito al rafforzamento della Rupia degli ultimi mesi: a novembre è stato portato avanti il quinto rialzo dell’anno per il tasso d’interesse di riferimento, che attualmente ammonta al 6%.

  • Azione del governo

A sostegno della Rupia è intervenuto anche il governo, con azioni volte a correggere il deficit delle partite correnti, uno dei principali fattori dietro al deprezzamento della Rupia. Oltre ai provvedimenti volti a ridurre le importazioni e stimolare le esportazioni, di cui avevamo parlato nel contributo di settembre, le ultime iniziative di policy del governo vertono sulla promozione del turismo e sull’attrazione di investimenti esteri.
Nonostante queste iniziative, gli ultimi dati rilasciati dalla BI mostrano come il deficit del conto corrente si sia ampliato di quasi l’11% nel III trimestre 2018 rispetto al trimestre precedente, e quasi raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2017. L’azione del governo non sembra quindi aver sortito, per il momento, gli effetti sperati.

  • Prezzo del petrolio

Infine, ultimo ma non meno importante, il fattore petrolio: anche la valuta indonesiana, così come quella indiana, ha tratto beneficio dalla riduzione del prezzo del petrolio, visto che le sue importazioni, seppur notevolmente inferiori rispetto a quelle indiane, costituiscono comunque una rilevante voce in negativo nella bilancia dei pagamenti.

Saldo bilancia commerciale Indonesia, settore oil & gas

Fonte: Elaborazioni StudiaBo su dati Bank Indonesia.
Saldo bilancia commerciale Indonesia, settore oil & gas

Il quadro macroeconomico

Nel complesso, la situazione macroeconomica del paese è positiva. E’ in atto un processo inflattivo, ma moderato: l'inflazione non sembra dunque rispecchiare, almeno per il momento l’indebolimento della valuta. A novembre la crescita dei prezzi al consumo ha superato il 3% su base tendenziale, valore considerato nella norma, all’interno del corridoio fissato dalla banca centrale.

La crescita del paese risulta inoltre solida: nel III trimestre 2018 il PIL ha registrato un +5.2% rispetto allo stesso periodo del 2017.
Per cause politiche, quali le imminenti elezioni nel 2019, il fattore crescita potrebbe quindi essere momentaneamente sacrificato a favore della stabilità della valuta: nessun presidente in campagna elettorale mira a perdere elettori riducendo il potere d’acquisto delle classi più povere.


Registrati e iscriviti alla Newsletter

Per ricevere un aggiornamento settimanale dei temi in evidenza di UlisseMag e per accedere e scaricare due contenuti esclusivi: i report Exportpedia (schede mercato per il monitoraggio risultati export territoriale) e i grafici del tool Tassi di Cambio sull'andamento di 120 valute mondiali.

Iscriviti