Agroalimentare confezionato: Algeria, Hong Kong e Giappone i mercati più in crescita per le vendite all'estero delle imprese UE

.

Congiuntura Marketselection Trainanti MENA NAFTA Siulisse Europa Asia Agroalimentare Cambio Analisi Mercati Esteri
Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

In base alle pre-stime formulate da StudiaBo sui flussi di commercio estero dei paesi UE27, nei primi 9 mesi del 2014 le vendite all'estero di Agroalimentare confezionato da parte delle imprese comunitarie sono attese evidenziare una riduzione di circa 1.3 miliardi di euro rispetto al corrispondente periodo 2013 (-0.6%).

Tale riduzione è massimamente ascrivibile ai risultati di vendita in Russia , le cui importazioni dall'area UE27 sono stimate in calo nei primi 9 mesi del 2014 complessivamente di 1.2 miliardi di euro. Particolarmente rilevanti appaiono le flessioni delle importazioni russe per Carni fresche e congelate (-660 milioni di euro di minori acquisti dall'area UE nei primi 9 mesi dell'anno).

Un altro mercato in riduzione nei valori importati dalla UE di Agroalimentare confezionato nei primi 9 mesi dell'anno è la Germania (-1 miliardo di euro rispetto al corrispondente periodo 2013), che sconta in modo particolare le flessioni delle importazioni dall'area UE di Olio di semi e grassi animali (-499 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2013). Anche per Francia (-776 milioni di euro) e Belgio (-772 milioni di euro) si evidenziano significative riduzioni annue delle importazioni di Agroalimentare confezionato dai paesi dell'area UE nei primi 9 mesi dell'anno. Altri mercati con variazioni particolarmente negative sono, nell'ordine, Danimarca , Olanda , Svezia , Ucraina , Spagna , Austria , che nel periodo gennaio-settembre 2014 hanno tolto complessivamente quasi 1.6 miliardi di euro alle vendite all'estero delle imprese UE di Agroalimentare confezionato.

Di converso, Algeria , Hong Kong , Giappone risultano i mercati mondiali più in crescita in termini di importazioni di Agroalimentare confezionato da paesi UE.

In particolare, il mercato algerino è stimato aver incrementato nel periodo gennaio-settembre 2014 di ben 434 milioni di euro le proprie importazioni di Agroalimentare confezionato rispetto al corrispondente periodo 2013, grazie alle ottime performance del comparto Latte, yogurt, burro e formaggi .

Anche il mercato giapponese e quello di Hong Kong hanno evidenziato nel periodo gennaio-settembre 2014 incrementi particolarmente significativi delle importazioni dalla UE di Agroalimentare confezionato, stimati rispettivamente pari a 413 e 410 milioni di euro; nel primo caso i maggiori aumenti nei valori importati sono riconducibili ai comparti di Carne e pesce, lavorati e confezionati e di Carni fresche e congelate ; nel secondo caso, gli incrementi sono ascrivibili soprattutto al comparto Carni fresche e congelate.

Si segnalano, inoltre, gli incrementi delle importazioni di Agroalimentare confezionato da parte di mercati emergenti quali Corea del Sud , Emirati Arabi Uniti , Egitto , Taiwan , Filippine , con un aumento delle vendite da paesi comunitari nei primi 9 mesi dell'anno stimato complessivamente superiore ad 1 miliardo di euro.

Il mercato statunitense figura, infine, al settimo posto generale (alle spalle anche dell' Italia ) in termini di maggiori incrementi di importazioni di Agroalimentare confezionato da imprese UE, in virtù di un aumento complessivo nei primi 9 mesi dell'anno stimato stimato pari a 242 milioni di euro. Olio, condimenti e spezie (+110 milioni di euro la variazione annua stimata nel periodo gennaio-settembre) è il comparto che in assoluto evidenzia i maggiori incrementi nei valori importati di Agroalimentare confezionato dai paesi UE.

Agroalimentare: Migliori / Peggiori mercati per variazioni importazioni da paesi UE Gennaio-Settembre 2014 (prezzi FOB)

Variazioni valori

Gen-Set 2014-Gen-Set 2013 (milioni euro)

Algeria

+433.9

Hong Kong

+413.3

Giappone

+410.1

Italia

+335.9

Corea del Sud

+294.0

Emirati Arabi Uniti

+275.6

Stati Uniti d'America

+242.3

Egitto

+164.3

Taiwan

+161.3

Filippine

+135.3

Austria

-210.8

Spagna

-227.5

Ucraina

-262.6

Svezia

-281.6

Olanda

-302.5

Danimarca

-303.0

Belgio

-772.7

Francia

-775.6

Germania

-1 002.7

Russia

-1 219.2

  Fonte: Sistema Informativo Ulisse