Agroalimentare confezionato: classifica 2013 dei mercati esteri ad alto potenziale in termini di premium-price

.

Marketselection MENA NAFTA Africa Europa Premiumprice Asia Agroalimentare Cambio Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


In questo articolo abbiamo stilato la classifica dei mercati mondiali di Prodotti finiti alimentari di largo consumo che, sulla base delle informazioni del Sistema Informativo Ulisse, hanno espresso nel 2013 le maggiori importazioni sulle fasce alta e medio alta di prezzo, ossia dei segmenti di mercato in grado di riconoscere un premio di prezzo alla qualità. Questa classifica viene dettagliata per singolo settore di prodotti agroalimentari. Si tratta, in sostanza, dei paesi che – per ciascun settore - possono risultare i target di mercato a più alto potenziale per i produttori italiani che puntino sulla qualità della propria offerta.

Primi 5 mercati mondiali * per valore delle importazioni di fascia Alta e Medio Alta nel 2013

Olio, condimenti e spezie Stati Uniti

Svizzera

Germania

Regno Unito

Russia

Latte, yogurt, burro e formaggi

Germania

Regno Unito

Stati Uniti

Francia

Belgio

Riso, pasta e farina, confezionati

Iran

Arabia Saudita

Stati Uniti

Nigeria

Kuwait

Carne e pesce, lavorati e confezionati

Stati Uniti

Giappone

Hong Kong

Francia

Regno Unito

Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati

Stati Uniti

Giappone

Germania

Regno Unito

Olanda

Biscotti e altri prodotti da forno

Francia

Stati Uniti

Regno Unito

Cina

Australia

Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati

Germania

Francia

Regno Unito

Stati Uniti

Giappone

Tè e caffè confezionato

Francia

Stati Uniti

Spagna

Germania

Regno Unito

Acqua e bevande

Stati Uniti

Regno Unito

Canada

Cina

Germania

Fonte: Sistema Informativo Ulisse * Esclusa Italia

Gli Stati Uniti sono di gran lunga il principale importatore mondiale sui segmenti premium-price di prodotti agroalimentari confezionati: nel 2013 il mercato USA è risultato al primo posto della classifica in 4 settori ( Olio, condimenti e spezie , Carne e pesce lavorati e confezionati , Ortaggi e frutta lavorati e confezionati , Acqua e bevande ) dei 9 considerati; registra, inoltre, 2 secondi posti, 2 terzi posti e 1 quarto posto.

Germania, Francia, Regno Unito e Giappone sono altri rilevanti mercati di importazione di agroalimentare confezionato per quanto riguarda le fasce alta e medio alta di prezzo. In particolare, la Germania ha registrato nel 2013 i valori più elevati di importazioni premium-price nei settori Latte, yogurt, burro e formaggi e Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati ; il mercato tedesco evidenzia, inoltre, 2 terzi posti, 1 quarto e 1 quinto posto. La Francia , dal canto suo, è il principale mercato di importazioni sui segmenti premium-price di Biscotti ed altri prodotti da forno e di Tè e caffè confezionato ; il mercato francese registra, inoltre, 1 secondo posto e 2 quarti posti. Regno Unito e Giappone evidenziano, invece, entrambi 2 secondi posti a testa, più altri piazzamenti di rilievo.

Tra i mercati europei, vanno inoltre menzionati la Svizzera al 2° posto degli importatori mondiali premium-price nel settore Olio, condimenti e spezie, la Spagna al 3° posto nel settore Tè e caffè confezionato , il Belgio e l' Olanda al 5° posto rispettivamente in Latte, yogurt, burro e formaggi e Ortaggi e frutta lavorati e confezionati.

Canada , Cina e Hong Kong sono altri importanti mercati di prodotti agroalimentari confezionati di qualità. In particolare, nel settore Acqua e bevande il mercato canadese figura al 3° posto degli importatori mondiali delle fasce alta e medio alta di prezzo, mentre la Cina è al 4° posto; il mercato cinese è inoltre al 4° posto nel settore Biscotti ed altri prodotti da forno ; Hong Kong è invece al 3° posto nel settore Carni e pesce lavorati e confezionati .

Da segnalare, infine, nel settore Riso, pasta e farina confezionati , la leadership delle importazioni premium-price dell' Iran , seguito da Arabia Saudita e, dopo gli USA, da Nigeria e Kuwait .