AGROALIMENTARE CONFEZIONATO: i mercati trainanti la domanda mondiale nei primi 6 mesi del 2016

.

Consumo Trainanti NAFTA Europa Asia Agroalimentare Cambio Analisi Mercati Esteri
Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Cina e Stati Uniti principali mercati trainanti la domanda mondiale di Alimentari e bevande; in crescita Francia , Olanda e Germania ; da segnalare gli incrementi dell'import di Filippine e Russia .

In base alle informazioni disponibili nel Sistema Informativo Ulisse 1 , nel primo semestre 201 6 la domanda mondiale di Alimentari confezionati e bevande 2 – misurata in termini di importazioni - ha registrato complessivamente una crescita del 4.2% nei valori in euro rispetto al primo semestre 2015.

[caption id="attachment_7001" align="alignnone" width="605"] Alimentari confezionati e bevande: top 10 mercati mondiali per incrementi import Gennaio-Giugno 2016 (fonte: Sistema Informativo Ulisse) Alimentari confezionati e bevande: top 10 mercati mondiali per incrementi import Gennaio-Giugno 2016 (fonte: Sistema Informativo Ulisse)[/caption]

La Cina è risultato il principale mercato trainante la domanda mondiale di Alimentari confezionati e bevande, con un incremento tendenziale di importazioni dal mondo di quasi 1.8 miliardi di euro rispetto al corrispondente semestre 2015 (+26.1%). In particolare, determinante risulta l'incremento tendenziale delle importazioni cinesi registrato dal settore Carne e pesce, lavorati e confezionati (+1022 milioni di euro rispetto al primo semestre 2015); vanno, inoltre, sottolineati gli aumenti delle importazioni nei settori Riso, pasta e farina, confezionati (+389 milioni di euro) e Bevande alcoliche (+141 milioni di euro).

Alle spalle del mercato cinese, gli Stati Uniti si caratterizzano come secondo principale mercato trainante la domanda mondiale di Alimentari confezionati e bevande , con un incremento delle importazioni nel periodo gennaio-giugno 201 6 di + 1 . 3 miliardi di euro rispetto al corrispondente periodo 201 5 (pari ad un aumento tendenziale del + 5 . 6 % in eur o). Particolarmente dinamiche appaiono le importazioni statunitensi di Bevande alcoliche , che nel primo semestre dell'anno hanno registrato un aumento tendenziale di 544 milioni di euro, e di Biscotti ed altri prodotti da forno (+ 2 64 milioni di euro rispetto al corrispondente semestre 2015) e di Olio, condimenti e spezie (+244 milioni di euro) . In aumento nei valori tendenziali in euro sono risultati anche le importazioni statunitensi dal mondo di Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati (+ 139 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2015) e di Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati (+ 12 6 milioni di euro).

Francia , Olanda e Germania risultano, inoltre, rispettivamente al terzo , quarto e quinto posto al mondo per incrementi tendenziali delle importazioni di Alimentari confezionati e bevande nel primo semestre dell'anno , con aument i tendenzial i superiori al mezzo miliardo di euro.

Nei primi 6 mesi dell'anno i ncrementi tendenziali s ignificativi hanno, inoltre, caratterizza t o le importazioni di Alimentari confezionati e bevande di Filippine (+394 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2015 3 ) e Russia (+380 milioni di euro 4 ) , rispettivamente al sesto e settimo posto per contributi alla crescita della domanda mondiale di questa industria.

Hong Kong , Etiopia e Romania chiudono, infine, la graduatoria dei top 10 mercati mondiali per incrementi delle importazioni di Alimentari confezionati e bevande nel primo semestre dell'anno .

1 Si veda il relativo datamart Congiuntura Mondiale del Sistema Informativo Ulisse, consultabile liberamente nel sito www.siulisse.it .

2 L'industria “ Alimentari confezionati e bevande ” qui considerata ricomprende i seguenti settori:

- Olio, condimenti e spezie; - Latte, yogurt, burro e formaggi; - Riso, pasta e farina, confezionati; - Carne e pesce, lavorati e confezionati; - Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati; - Biscotti ed altri prodotti da forno; - Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati; - Tè e caffè confezionato; - Acqua e bevande analcoliche;

- Bevande alcoliche.

3 Si evidenziano, in particolare, gli aumenti tendenziali delle importazioni delle Filippine dal mondo di Carne e pesce, lavorati e confezionati (+128 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2015), Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati (+85 milioni di euro), Tè e caffè confezionato (+55 milioni di euro).

4 Si evidenziano, in particolare, gli aumenti tendenziali delle importazioni russe dal mondo di Bevande alcoliche (+132 milioni di euro rispetto al primo semestre dello scorso anno), Carne e pesce, lavorati e confezionati (+58 milioni di euro), Acqua e bevande analcoliche (+58 milioni di euro), Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati (+50 milioni di euro).