Calzature: province e mercati trainanti e frenanti l'export italiano nel 2014

.

Frenanti Congiuntura Trainanti NAFTA Siulisse Europa Fashion Asia Territori Cambio Attualità e Congiuntura

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


Le esportazioni italiane di Calzature hanno registrato nell'ultimo trimestre 2014 un incremento tendenziale del +3.4 in euro, chiudendo l'anno con un moderato aumento rispetto al 2013 (+3.9% in euro correnti).

In questo contesto, si segnalano le crescite particolarmente favorevoli per le province di Firenze , Vicenza, Verona e Treviso , che sono risultati i territori trainanti l'export italiano nel 2014. Contributi particolarmente positivi anche dalle province di Forlì Cesena e Arezzo .

In modo particolare, la provincia di Firenze si è confermata nel 2014 il territorio trainante le esportazioni italiane di Calzature, con un incremento prossimo a 156 milioni di euro rispetto al 2013 (+17.5%). Alle sue spalle - per contributi alla crescita delle esportazioni di Calzature nel 2014 – figura la provincia di Vicenza , che l'anno scorso ha messo a segno un incremento di 57 milioni di euro rispetto al 2013, corrispondente ad un tasso di crescita di ben il 32%. Da segnalare, inoltre, la performance della provincia di Verona , che nel 2014 ha registrato un aumento delle esportazioni di Calzature pari a 48 milioni di euro (+18.7% rispetto all'anno precedente). Relativamente più moderati, benché anch'essi significativamente positivi - gli incrementi evidenziati l'anno scorso dalle esportazioni di Calzature della provincia di Treviso (+43 milioni di euro, in crescita del 5.1% rispetto al 2013).

[caption id="attachment_5301" align="alignnone" width="744" caption="Esportazioni italiane di Calzature: Contributi alla variazione % nell'anno 2014 per province (euro correnti; fonte: Exportpedia)"] [/caption]

Dal punto di vista dei mercati di destinazione, invece, Stati Uniti , Svizzera , Germania , Hong Kong , Regno Unito sono risultati i mercati trainanti le esportazioni italiane di Calzature. Positivi, anche se in misura inferiore, sono risultati i contributi provenienti dalle esportazioni rivolte ai mercati di Francia e , in misura minore, Sud Corea , Spagna, Emirati Arabi, Cina e Turchia .

In modo particolare, l'anno scorso le esportazioni italiane di Calzature hanno beneficiato di un forte incremento sul mercato statunitense (+83 milioni di euro rispetto al 2013, pari al +10.6%). Alle sue spalle per contributi alla crescita del nostro export figura il mercato svizzero , che nel 2014 ha registrato un aumento delle vendite di Calzature dall'Italia di 68 milioni di euro (+9.8%) rispetto all'anno precedente. Anche Germania e Hong Kong – con incrementi delle esportazioni italiane prossimi ai 60 milioni di euro – si sono caratterizzati, insieme al Regno Unito (+50 milioni di euro) come destinazioni trainanti il nostro export di Calzature nel 2014.

[caption id="attachment_5304" align="alignnone" width="1028" caption="Esportazioni italiane di Calzature: Contributi alla variazione % nell'anno 2014 per mercati di destinazione (euro correnti; fonte: Exportpedia)"] [/caption]

Di converso, vanno evidenziati i mercati di Russia e Ucraina , che insieme hanno fatto venire meno quasi 180 milioni di euro di esportazioni italiane di Calzature rispetto al 2013. Particolarmente penalizzate dai riflessi della caduta dei mercati russo e ucraino risultano le vendite delle province marchigiane di Fermo , Ascoli Piceno e Macerata , che insieme alle province di Pisa e Novara , sono risultate nel 2014 i principali territori “ frenanti ” le esportazioni italiane di Calzature.