Commercio internazionale in aumento nel 4° trimestre 2014, su ritmi superiori alla media dell'ultimo triennio

.

Siulisse Congiuntura Controllorisultati Totale Beni Prezzi costanti Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


Si confermano i segnali di ripresa del commercio internazionale di beni : l'ultimo trimestre dell'anno scorso ha, infatti, registrato un nuovo aumento tendenziale (misurato a prezzi costanti) delle esportazioni mondiali, su ritmi decisamente superiori alla media dell'ultimo triennio. L'export italiano sembra, tuttavia, non riuscire a cogliere appieno questo potenziale di crescita.

Le informazioni congiunturali sui flussi di commercio estero raccolte e sistematizzate da StudiaBo nell'ambito del Data Warehouse Congiunturale Mondiale per 22 industrie, 220 settori e oltre 3000 prodotti documentano una ri-accelerazione in atto nel commercio mondiale di beni.

Le esportazioni di beni del campione congiunturale Ulisse , costituito da 70 paesi mondiali 1 , hanno registrato nel quarto trimestre 2014 una crescita tendenziale a prezzi costanti del +4.3% , confermando sostanzialmente il ritmo di crescita del trimestre precedente, in netta riaccelerazione rispetto alla prima parte del 2014 e alla media del biennio 2012-2013. Era infatti dai primi due trimestri del 2012 che il commercio mondiale di beni (misurato a prezzi costanti) non evidenziava tassi di crescita così favorevoli.

Al contempo, nell'ultimo trimestre dell'anno scorso le esportazioni di beni dell'Italia hanno registrato una crescita tendenziale a prezzi costanti del +1.2% , mantenendosi sì in aumento ma confermando i segnali di decelerazione già evidenziati nel trimestre precedente rispetto alla parte finale del 2013 e alla prima parte del 2014.

Va quindi segnalato come la congiuntura internazionale presenti spazi di crescita ancora adeguatamente da cogliere per le imprese italiane, che potranno trovare nelle quotazioni deprezzate dell'euro un ulteriore elemento di sostegno alla crescita sui mercati internazionali, soprattutto quelli extra-comunitari.

1 . Il campione congiunturale Ulisse è composto dalle principali economie mondiali. Le loro esportazioni superano l'80% del flussi totali di commercio mondiale. Il campione può quindi essere considerato rappresentativo del totale degli scambi internazionali.