COMMERCIO MONDIALE 1° TRIMESTRE 2016: le dinamiche più positive per il comparto Fashion

.

Settori Chimica Congiuntura Siulisse Fashion Metalmeccanica Casa Agroalimentare Cambio Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


La disponibilità delle dichiarazioni doganali più recenti ha consentito a StudiaBo di documentare l'andamento del commercio mondiale nei primi tre mesi del 2016, nell'ambito del Sistema Informativo Ulisse .

Nel primo trimestre dell'anno, in base al campione congiunturale di paesi Ulisse 1 , il commercio mondiale di m anufatti (al netto, quindi, delle materie prime) ha registrato un debole incremento nei valori destagionalizzati in euro (+0.3% rispetto all'ultimo trimestre 2015) 2 . Si tratta di una conferma, quindi, del rallentamento intervenuto alla fine dell'anno scorso nell'economia internazionale e soprattutto dei paesi emergenti (Cina in primis), senza tuttavia evidenziare la caduta paventata da molti.

[caption id="attachment_6576" align="alignnone" width="606"] Commercio mondiale I Trimestre 2016: variazioni % congiunturali (euro destagionalizzati; fonte: Sistema Informativo Ulisse) Commercio mondiale I Trimestre 2016: variazioni % congiunturali (euro destagionalizzati; fonte: Sistema Informativo Ulisse)[/caption]

L'analisi dell'evoluzione del commercio mondiale per comparti evidenzia, in modo particolare, la positiva dinamica degli scambi internazionali di Fashion ( Prodotti finiti per la Persona e Beni intermedi in materie tessili e pelli ), che nel primo trimestre 2016 hanno registrato un incremento nei valori destagionalizzati in euro di 2.5 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Nel dettaglio, nei primi tre mesi 2016 le importazioni mondiali dell'industria dei Beni intermedi in materie tessili e pelli hanno messo a segno un aumento nei valori in euro destagionalizzati del +2.8% rispetto al quarto trimestre 2015 , quelle di Prodotti finiti per la Persona un +2.4% .

Performance moderatamente positive anche per il commercio mondiale di Sistema Casa ( Prodotti finiti per la casa , Beni e prodotti per le costruzioni , Beni intermedi in carta e in legno , Intermedi Non Metalliferi ), che nel primo trimestre 2016 ha registrato un incremento nei valori destagionalizzati in euro di 1.7 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Nel dettaglio, nei primi tre mesi 2016 le importazioni mondiali dell'industria Beni e prodotti per le costruzioni hanno messo a segno un aumento nei valori in euro destagionalizzati del +3.6% rispetto al quarto trimestre 2015 , quelle di Beni intermedi in carta e in legno un +1.7% , quelle di Beni intermedi in minerali non metalliferi un +1.4% e quelle di Prodotti finiti per la casa un +1.3% .

Sugli stessi ritmi di moderato incremento anche il commercio mondiale di Agroalimentare ( Beni alimentari intermedi e finali non confezionati , Alimentari confezionati e bevande ), che nel primo trimestre 2016 ha registrato un incremento nei valori destagionalizzati in euro di 1.6 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Nel dettaglio, nei primi tre mesi 2016 le importazioni mondiali dell'industria Beni alimentari intermedi e finali non confezionati hanno messo a segno un aumento nei valori in euro destagionalizzati del +2% rispetto al quarto trimestre 2015 , quelle di Alimentari confezionati e bevande un +1.1% .

Relativamente meno dinamico, anche se anch'esso positivo, il commercio mondiale di Chimica Farmaceutica ( Beni intermedi chimici , Prodotti e strumenti per la salute , Largo consumo non alimentare ), che nel primo trimestre 2016 ha registrato un incremento nei valori destagionalizzati in euro di 1.1 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Nel dettaglio, nei primi tre mesi 2016 le importazioni mondiali dell'industria Prodotti e strumenti per la salute hanno messo a segno un aumento nei valori in euro destagionalizzati del +1.9% rispetto al quarto trimestre 2015 , quelle di Largo consumo non alimentare un +0.7% ; sostanzialmente stabili (+0.2%), invece, quelle di Beni intermedi chimici .

Si segnala, infine, la performance meno favorevole del commercio mondiale Metalmeccanica ( Beni intermedi in metallo , Componenti elettroniche , Componenti meccaniche ed ottiche , Componenti per i mezzi di trasporto , Elettrotecnica , Strumenti e attrezzature per ICT e servizi , Strumenti e attrezzature per l'industria , Mezzi di trasporto e per l'agricoltura , Macchine e impianti per i processi industriali , Impiantistica industriale ), che nel primo trimestre 2016 ha registrato un leggero calo nei valori destagionalizzati in euro, pari al -0.1% rispetto al trimestre precedente. Si evidenziano, nel dettaglio, le performance positive (con incrementi delle importazioni mondiali nei valori in euro destagionalizzati prossimi al +2% rispetto al quarto trimestre 2015) per Beni intermedi in metallo ed Elettrotecnica , da un lato, e quelle particolarmente negative per Strumenti e attrezzature per ICT e servizi (-3.7%) , dall'altro.

1 Il campione congiunturale Barometro Mercati Ulisse può essere considerato particolarmente rappresentativo del totale degli scambi internazionali. Esso è composto, infatti, dalle principali economie mondiali: le loro esportazioni e importazioni superano l'80% dei flussi totali di commercio mondiale.

2 Si rimanda ai relativi Datamart Congiuntura Mondiale del Sistema Informativo Ulisse.