Dall'inizio della Grande Recessione ad oggi: Sicilia, Friuli, Sardegna le regioni più colpite nell'export; Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana quelle più in salute

.

Ranking GrandeRecessione Cambio Attualità e Congiuntura

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


A consuntivo 2015 i fatturati dalle vendite realizzate all'estero hanno evidenziato valori ancora significativamente inferiori a quelli pre-crisi per la media delle imprese di Sicilia, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Di converso, Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana sul podio delle regioni più in crescita, con valori dell'export 2015 nettamente superiori a quelli 2008.

I risultati di consuntivo 2015 a livello di esportazioni italiane, pur registrando complessivamente valori nominali ormai di oltre il 10% superiori a quelli del 2008, evidenziano un quadro ancora variegato in termini di capacità di recupero dei diversi territori. Al termine dell'anno scorso le esportazioni di oltre il 30% delle province italiane non avevano infatti ancora recuperato i valori della media del 2008.

[caption id="attachment_6548" align="alignnone" width="475"] Dalla Grande Recessione ad Oggi: variazioni % in euro Esportazioni 2015 vs 2008 (fonte: Exportpedia) Dalla Grande Recessione ad Oggi: variazioni % in euro Esportazioni 2015 vs 2008 (fonte: Exportpedia)[/caption] Legend

L'infografica pubblicata su Exportpedia (e qui sopra riportata) evidenzia, in particolare, valori dei fatturati dalle vendite realizzate all'estero nel 2015 superiori a quelli 2008 per Piemonte , Emilia-Romagna e Toscana , ai primi tre posti tra le regioni italiane per performance 2009-2015 (con incrementi di 7.8 miliardi di euro ciascuna), seguite da Veneto (+7.5 miliardi di euro), Lombardia (+7.1 miliardi di euro) e Lazio (+5.7 miliardi di euro).

Si segnalano, inoltre, le variazioni significativamente positive per l'export delle imprese localizzate in Trentino-Alto Adige (+1.6 miliardi di euro nel periodo 2009-2015, ma soprattutto +26 punti percentuali), Liguria (anch'essa +1.6 miliardi di euro, pari al + 30.5%), Marche (+1.5 miliardi di euro), Puglia e Basilicata (+0.8 miliardi di euro ciascuna).

Di converso, tra le regioni più penalizzate dalla Grande Recessione spiccano – nell'ordine – Sicilia (-1.5 miliardi di euro), Friuli Venezia Giulia (-1.1 miliardi di euro) e Sardegna (anch'essa -1.1 miliardi di euro), che a consuntivo 2015 hanno registrato i maggiori cali dei fatturati da vendite all'estero rispetto al 2008. Da segnare, inoltre, le performance complessivamente negative per l'export delle imprese localizzate in Molise (con un calo l'anno scorso del -23.6% rispetto al 2008), Valle d'Aosta (-15.5%) e, anche se in misura minore, Abruzzo (-2.6%) e Calabria (-4.7%).