I flussi di commercio del Regno Unito nei primi 9 mesi del 2015

.

Europa Congiuntura Consumo Settori Totale Beni Analisi Mercati Esteri
Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Il Regno Unito appare uno dei mercati trainanti il commercio mondiale nei primi nove mesi del 2015, come testimoniano le informazioni disponibili nel portale www.SiUlisse.it.

Nel periodo gennaio-settembre 2015 le importazioni britanniche sono, infatti, aumentate in euro di +11.8 punti percentuali rispetto ai primi nove mesi dell’anno 2014: una crescita di +45 miliardi di euro rispetto allo scorso anno.

Vanno evidenziati, in modo particolare, i risultati particolarmente positivi che hanno accomunato le importazioni del Regno Unito di Beni di Consumo ( +18 miliardi di euro nei primi tre trimestri 2015 rispetto al corrispondente periodo del 2014), Beni di Investimento ( +14 miliardi di euro) e Beni Intermedi ( +11 miliardi di euro).

Di converso, le importazioni di Commodity evidenziano variazioni di segno fortemente negativo; in modo particolare, nel periodo Gennaio-Settembre 2015 le importazioni di Materie Prime Naturali risultano in calo del -6.5% in euro rispetto ai primi tre trimestri del 2014.

  ukc

Dalla Figura 1 , relativa alla famiglia dei Beni di Consumo , emerge chiaramente come quasi tutte le industrie relative a prodotti destinati ai consumi finali delle famiglie hanno registrato nel periodo gennaio-settembre 2015 tassi di crescita dei valori in euro particolarmente positivi, superiori a quello del totale beni. In particolare i Prodotti e strumenti per la salute (+25.1% in euro), per la casa (+17.8%) e per la persona (+16.8%) evidenziano le maggiori crescite rispetto ai primi nove mesi del 2014.

uki

La Figura 2 , relativa alla famiglia dei Beni di Investimento , segnala - ad esclusione di Macchine e impianti per i processi industriali - tassi di crescita dei valori delle importazioni del Regno Unito più elevati rispetto al totale beni. In modo particolare, le importazioni di Strumenti e attrezzature per ICT e servizi (+20.2% in euro rispetto al 2014) e Mezzi di trasporto e per l’agricoltura registrano un aumento superiore al 20.1% in euro rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente.

Da segnalare, inoltre, l'aumento delle importazioni del Regno Unito delle industrie Impiantistica industriale (+15.5% in euro rispetto al 2014) e Strumenti e attrezzature per l’industria (+14.8%).

ukint

La Figura 3 , relativa alla famiglia dei Beni Intermedi , segnala tassi di crescita dei valori in euro mediamente più bassi rispetto al totale beni ad esclusione delle importazioni del Regno Unito di Componenti elettroniche (che evidenziano un aumento stimato pari al 17.9% in euro rispetto ai primi tre trimestri dell’anno precedente), Beni e prodotti per le costruzioni (+17.9% in euro) e l' Elettrotecnica che mostra un aumento superiore al 16% in euro.