Il mercato mondiale delle siringhe: dimensioni, fattori competitivi e leadership di mercato

.

Consumo Competitori Marketselection Ranking Pianificazione Importexport Asia Bestpractice Cambio Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


di Matteo Boemi, Stefano Ligabue

Il mercato delle siringhe

  Si prevede che il mercato mondiale delle siringhe possa raggiungere gli 11,8 miliardi dollari 1 entro il 2017. Siamo dunque di fronte ad un mercato in forte espansione e guidato da fattori come:

  • l'invecchiamento della popolazione richiedente assistenza sanitaria intensiva;

  • l'aumento della domanda di siringhe pre-filled;

  • il crescente numero di farmaci e vaccini iniettabili già presenti sul mercato o in fase di sviluppo

Le siringhe pre-filled e needle-less stanno trovando maggiore utilizzo grazie alla loro capacità di eliminare il rischio di contagio, di errori di dosaggio e allo sviluppo di farmaci e vaccini iniettabili. Si stima che nel 2019 le vendite di siringhe prefilled possano arrivare a 5 miliardi di dollari, avvicinandosi quindi alla metà del mercato complessivo. 2

Inoltre, in diversi paesi e con una previsione per tutto il resto del mondo è oggi obbligatorio l'uso di siringhe usa e getta e di sicurezza con una attenzione che si concentra dunque sullo sviluppo di questo tipo di prodotti.

  I flussi di commercio internazionale

  Secondo i dati di fonte Ulisse 3 , il commercio internazionale di siringhe vale circa 3.7 miliardi di Euro con una crescita media del valore degli scambi pari all'8,3% dal 2008 al 2013.

Il commercio mondiale vede gli Stati Uniti al primo posto come Paese esportatore con una quota rispetto al commercio mondiale pari a circa il 20% e una conferma di leadership e peso nel mercato, in virtù di una crescita media dell'export del 7,9% durante l'ultimo quinquennio.

Gli Stati Uniti sono seguiti dalla Cina che nel 2013 ha conquistato questo secondo posto, con una quota del 9,9% dell'export mondiale, grazie ad una crescita media del valore in Euro delle esportazioni del 17,4%.

A fianco della leadership indiscussa dell'americana Becton Dickinson, che concentra in particolare oltre il 60% del mercato mondiale delle siringhe di sicurezza, a livello mondiale si rileva dunque la presenza di produttori asiatici come le aziende cinesi Double Dove, PentaFerte, Masteraid.

Come rilevato attraverso Ulisse nel comparto dei prodotti elettromedicali 4 (prodotti per la radiologia, per l'elettrodiagnosi), anche in questo segmento specifico la presenza sui mercati internazionali dell’Italia è marginale: il nostro paese deteneva il 3,5% dell'export mondiale di siringhe nel 2013. C'è un elemento positivo nel ruolo del nostro paese ed è dato dalla crescita media del valore delle esportazioni che tra il 2008 ed il 2013 è stata del 25,2% considerando il valore in Euro e quindi nettamente superiore rispetto all'espansione complessiva degli scambi a livello internazionale.

Per quanto concerne le opportunità sui mercati internazionali, la lettura dei dati Ulisse sulle importazioni evidenzia come i fabbisogni specifici di questi prodotti siano riferibili in particolare ai mercati occidentali ed in particolare:

  • a Francia e Germania per quanto riguarda l'Europa occidentale, paesi che hanno assorbito l'11,7% e l'11,3% del valore delle importazioni di siringhe rispettivamente nel 2013 e che crescono rispettivamente dell'8,3% e dell'8,7% mediamente in valore e dunque in linea con l'andamento complessivo del mercato;

  • agli Stati Uniti, un mercato che nell'ultimo quinquennio ha visto una crescita del valore delle importazioni in Euro del 13,5% in media che fa si che oggi il mercato americano sia il terzo importatore al mondo di questi prodotti medicali con una quota del 9,4%.

Paesi in crescita come la Cina e la Russia vedono per contro ancora livelli di importazioni marginali rispetto agli scambi complessivamente attivi a livello internazionale. Nel dettaglio Russia e Cina avevano nel 2013, rispetto alle importazioni mondiali complessive, quote rispettivamente del 3,4% e del 2,2% e incrementi medi dell'import negli anni 2008-2013 del 12,3% e del 22,1%.

I fattori di ingresso nel mercato 5

Quello delle siringhe è un mercato molto concentrato, con pochi operatori che mettono in campo le proprie strategie tecnologiche e di marketing a fronte di margini di profitto relativamente bassi e che spingono i player ad adottare strategie che possano garantire la differenziazione del prodotto sul mercato.

Negli ultimi anni si è assistito in particolare a numerose operazioni di fusione e acquisizione all’interno del settore, che hanno portato le grandi società ad assorbire realtà minori, che spesso detenevano brevetti o know-how.

Non mancano nuovi competitor sul mercato delle siringhe: in alcuni casi si tratta di grandi operatori dell’area medicale che diversificano l’attività in questo segmento allargando la gamma d’offerta ed in altri casi si tratta di distributori che avviano proprie linee produttive. Sono anche frequenti accordi di collaborazione fra operatori del settore per sviluppare particolari aree di mercato.

Il contesto competitivo risulta dunque estremamente complesso e viene fortemente condizionato dallo sviluppo delle tecnologie disponibili oltre che dall’evoluzione della normativa pubblica sulla sicurezza.

Per questi motivi, lo spazio per le aziende di minore dimensione va ricercato, soprattutto in aree d’affari di nicchia che consentano di specializzare la produzione in tipologie di prodotto non coperte adeguatamente dai grandi operatori. Risulta estremamente improbabile, infatti, che un produttore di ridotte dimensioni sia in grado di competere adeguatamente sui prodotti standard proponendo linee di devices poco differenziate.

Le aziende che operano in questo settore devono agire contemporaneamente su diverse leve che le consentano di difendere ed aumentare il proprio posizionamento:

  • il prezzo;

  • la qualità e la diversificazione di prodotto;

  • la capacità di mantenere un tasso di innovazione costante;

  • il livello del servizio, la struttura distributiva e le azioni promozionali;

L’insieme di questi elementi garantisce all’azienda il grado di reputazione che le consente di operare su mercati estremamente sensibili.

1Global Intelligence Alliance: Syringes (Disposable and Reusable): A Global Strategic Business Report

2Transparency Market Research "Prefilled Syringes Market (Glass and Plastic)—Global Industry Analysis, Size, Volume, Share, Growth, Trends and Forecast, 2013-2019,"

3Si veda Progetto Ulisse

5Informazione tratte da interviste dirette ad operatori del mercato