Il mercato nordamericano traina le esportazioni italiane nel primo semestre 2015

.

Siulisse NAFTA Trainanti Congiuntura Competitori Controllorisultati Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


Nel primo semestre del 2015 le esportazioni delle imprese italiane in forte crescita sui mercati del Nord America, anche più dinamiche dei concorrenti UE.

I primi due trimestri del 2015 hanno evidenziato una dinamica positiva delle esportazioni italiane di merci: +4.2% nei valori tendenziali in euro, secondo le pre-stime del Sistema Informativo Ulisse. In modo particolare, nella prima metà dell'anno le vendite italiane rivolte ai mercati dell'area NAFTA (Stati Uniti, Canada, Messico) sono stimate essere cresciute nei valori tendenziali in euro di ben 25 punti percentuali, con un incremento di circa +4.3 miliardi di euro rispetto al primo semestre 2014.

Nel primo semestre del 2015 il contributo alla crescita proveniente dai mercati NAFTA , superiore ai 2 punti percentuali, è stato complessivamente il più favorevole tra le aree di destinazione dell'export italiano. Tale performance trova, almeno in parte, giustificazione nella svalutazione dell'euro rispetto al dollaro, pari a quasi 19 punti percentuali nella media del primo semestre 2015 rispetto al corrispondente periodo 2014. Tuttavia, occorre sottolineare come la performance di crescita nei valori in euro delle vendite italiane in Nord America sia risultata di oltre 4 punti percentuali più dinamica dell'insieme delle vendite dei concorrenti UE28.

In un'ottica temporale più ampia, i risultati tendenziali dell'anno in corso confermano, in modo particolare, i segnali di accresciuta competitività delle esportazioni italiane sui mercati  nord americani. Se si analizza, infatti, l'evoluzione della quota delle esportazioni italiane sul totale dei paesi UE28, si può evincere una dinamica di tendenziale rafforzamento - in atto ormai da diversi trimestri - sui mercati dell'area NAFTA.

Totale Merci: Quote % Esportazioni Italia sul totale Esportazioni UE28 verso mercati NAFTA (prezzi correnti, media mobile a 3 termini)

NAFTA_QITALIA

Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Nel primo semestre dell'anno si segnalano, inoltre, gli incrementi provenienti dal mercato comunitario ( Europa UE ), con un aumento complessivo delle esportazioni italiane di stimato in +3.4 miliardi di euro rispetto al primo semestre 2014, in crescita tendenziale del +3.1%.

Contributi positivi alle vendite italiane all'estero hanno interessato anche i mercati di Medio Oriente Nord Africa ( MENA ) e Asia , in crescita nei valori tendenziali in euro stimata rispettivamente pari al +5.5% (+0.9 miliardi di euro) e al +3.3% (+0.6 miliardi di euro). Si tratta, peraltro, di performance relativamente meno favorevoli dell'insieme dei concorrenti comunitari, che a consuntivo di metà anno dovrebbero aver evidenziato nell'area MENA e in Asia andamenti più accelerati rispettivamente di 4.5 e 4 punti percentuali rispetto a quelli dell'export italiano.

Positivi andamenti tendenziali hanno caratterizzato , inoltre, le vendite italiane in Oceania-Sud Africa (+9.9% in euro) e Africa Sub-Sahariana (+4.2%), anche se si tratta, nel computo complessivo, di contributi contenuti e, nel caso di Oceania-Sud Africa, sostanzialmente in linea con le dinamiche delle imprese concorrenti UE.

Si segnalano, invece, i risultati negativi evidenziati in America Latina , con esportazioni italiane stimate complessivamente in calo di circa 140 milioni di euro, -2.8% hanno evidenziato un andamento negativo e soprattutto meno favorevole della media dei concorrenti comunitari.

Si confermano, infine, le difficoltà dell'export italiano in Europa Non-UE , con un calo stimato a consuntivo di metà anno di oltre 600 milioni di euro rispetto al primo semestre 2014. Tuttavia, va sottolineato come la performance italiana su questi mercati risulti relativamente meno penalizzante di quella che ha complessivamente caratterizzato le vendite dei concorrenti UE nell'area.

In conclusione, le informazioni a disposizione segnalano come sui mercati extra-UE, ed in particolare su quelli del Nord America, le imprese italiane stiano da qualche tempo evidenziando crescenti capacità competitive, con andamenti (anche significativamente) positivi e – nel caso dell'area NAFTA – più accelerati della media dei concorrenti europei.

Totale Merci: Esportazioni dell'Italia nel primo semestre

Aree di destinazione

2015 (1)

2014

Variazioni tendenziali

Diff. Var. % ITA-UE28

Contributi alla variaz.

Milioni di euro

%

(2)

%

Europa UE

112 137

108 778

3.1

-2.2

1.7

Europa non-UE

21 580

22 193

-2.8

+3.4

-0.3

NAFTA

21 459

17 162

25.0

+4.3

2.2

Asia

19 400

18 784

3.3

-4.5

0.3

MENA

17 473

16 565

5.5

-4.0

0.5

America Latina

4 792

4 931

-2.8

-4.2

-0.1

Oceania e Sud Africa

2 854

2 597

9.9

-0.8

0.1

Africa Sub Sahariana

1 768

1 691

4.6

+6.9

0.0

Altri Mondo

3 741

4 176

-10.4

+13.5

-0.2

Totale

205 204

196 877

4.2

-0.6

4.2

(1) Pre-stima dati II trimestre 2015

(2) Differenziale tra variazioni % tendenziali Esportazioni Italia e Totale Esportazioni UE28

Fonte: Sistema Informativo Ulisse