La rupia annulla il deprezzamento accusato a novembre 2016

.

Cambio I numeri della settimana
Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Per combattere la corruzione e il mercato nero valutario, l'8 Novembre scorso il Primo ministro indiano annunciava il ritiro delle banconote da 500 e 1000 rupie, promettendo l'introduzione di nuovi tagli da 500 e 2000 rupie.

Prima di questa decisione, per gran parte del 2016 la Rupia indiana oscillava intorno a un cambio di 67 rupie per dollaro fino a deprezzarsi a 69 rupie sul finire del mese di Novembre dello stesso anno, restando vicina a questo valore fino a poche settimane fa.

Nella settimana appena trascorsa è rilevante la decisione presa dalla Banca Centrale dell'India sui tassi di interesse, rimasti invariati a 6,25% contrariamente alle previsioni che li davano in diminuizione al 6%. In seguito all'annuncio, la Rupia indiana è continuata ad apprezzarsi nei confronti del dollaro, raggiungendo Giovedì un valore inferiore a 67 rupie, molto vicino a quello registrato nei primi giorni di Novembre dello scorso anno.

Tasso di cambio Rupia Indiana verso dollaro

Tra le principali valute mondiale si evidenzia un deprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro, seguito da Franco Svizzero e Yen Giapponese, confermando in questo modo la fase di incertezza del dollaro pronunciata nei precedenti articoli.

Tasso di cambio principali valute

La fase incerta è evidente se si considerano i cambi dei paesi emergenti in cui il Peso messicano e la Lira turca continuano ad apprezzarsi nei confronti della valuta statunitense.

Tasso di cambio valute mondiali