MACCHINE E IMPIANTI PER L'INDUSTRIA: i 10 mercati da considerare nel portafoglio estero 2015

.

Marketselection MENA NAFTA Siulisse Europa Metalmeccanica Asia Cambio Analisi Mercati Esteri

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


Dopo un 2014 che si è caratterizzato per un recupero di un buon ritmo di sviluppo (+7.0% in euro, secondo le pre-stime del Sistema Informativo Ulisse), il 2015 si preannuncia come un anno di consolidamento della crescita per la domanda mondiale di prodotti della Macchine e Impianti per l'industria ( Macchine per cartiere, Macchine per la lavorazione dei metalli, Macchine utensili per metalli, Macchine utensili per materiali duri, Macchine per estrusione, Macchine tessili, Macchine alimentari, Macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio, Macchine per la stampa ed editoria, Altre macchine per impieghi speciali ): nel nuovo anno il commercio mondiale del settore dovrebbe evidenziare un ritmo di crescita prossimo al +4.1% in euro, per un incremento complessivo annuo di oltre 8 miliardi di euro.

Sarà importante, tuttavia, saper selezionare i mercati che nel 2015 sono attesi esprimere le maggiori potenzialità di crescita degli acquisti dall'estero di prodotti del settore. Inoltre, per gli esportatori di meccanica di fascia alta appare altrettanto fondamentale saper orientare le proprie attenzioni verso quei mercati che maggiormente appaiono in grado di pagare un premio di prezzo per la qualità.

Sulla base delle informazioni del Sistema Informativo Ulisse, che misura i flussi di commercio internazionale per fascia di prezzo e che fornisce previsioni sull'evoluzione delle importazioni di 153 paesi, è possibile stilare una graduatoria dei 10 mercati mondiali che un esportatore di Macchine e Impianti per l'industria orientato ai segmenti premium-price dovrebbe avere in portafoglio nel 2015.

I parametri presi in considerazione nella definizione di questa graduatoria sono:

  1. il valore delle importazioni dei segmenti premium di Macchine e Impianti per l'industria;
  2. l'incremento atteso delle importazioni complessive di Macchine e Impianti per l'industria.
Qui di seguito vengono elencati, in ordine decrescente di importanza, i 10 mercati a maggiore potenziale per il 2015. 1. Cina

Con 22.5 miliardi di euro di importazioni nei segmenti premium di Macchine e Impianti per l'industria e una crescita delle importazioni complessive attesa superare nel 2015 1.4 miliardi di euro (+4.4% rispetto al 2014), la Cina si posiziona al primo posto nella graduatoria dei mercati “ad alto potenziale” per un esportatore del settore.

  2. Stati Uniti

Gli Stati Uniti si posizionano appena dietro la Cina in quanto a potenzialità per un esportatore di prodotti di macchine e impianti di qualità: con quasi 13 miliardi di euro di importazioni nei segmenti premium, questo mercato è atteso confermare nel 2015 andamenti positivi (+4.2% in euro il tasso di crescita previsto, dopo il +7.1% del 2014), con un incremento delle importazioni complessive pari a 866 milioni di euro.

  3. Taiwan

Taiwan figura al terzo posto in graduatoria: con incrementi attesi pari a 730 milioni di euro (+9.6% rispetto al 2014), le importazioni di questo mercato sono attese evidenziare la terza performance assoluta in termini di crescita (dietro a Cina e Stati Uniti). Particolarmente favorevoli anche le opportunità in termini di premium-price: con 6.3 miliardi di euro, le importazioni di qualità di Macchine e Impianti del mercato figurano al quarto posto assoluto.

  4. Sud Corea

Con quasi 7 miliardi di euro di importazioni di Macchine e Impianti di qualità, la Sud Corea si posiziona al 3° posto mondiale sui segmenti premium. Dal lato delle crescite attese, nel 2015 le importazioni complessive di questo mercato tenderanno ad essere positive (+4.8% in euro rispetto al 2014), per un incremento complessivo pari a 429 milioni di euro.

  5. Messico

Il Messico si posiziona al quinto posto assoluto tra i mercati a maggiore potenziale nel 2015, grazie ad elevati tassi di crescita attesi dalle importazioni totali di Macchine e Impianti (+5.0% in euro), previste in aumento di 260 milioni di euro quest’anno. Già rilevante la domanda di importazioni dei segmenti premium, che nel 2014 è risultata pari a 3.6 miliardi di euro (7° mercato mondiale in termini assoluti nei segmenti premium).

  6. Germania

Le potenzialità del mercato tedesco riguardano in primis i segmenti premium-price: con 4.6 miliardi di euro di importazioni di Macchine e Impianti di qualità, la Germania si posiziona, infatti, al 3° posto mondiale sui segmenti premium. Dal lato delle crescite attese, le importazioni complessive di questo mercato tenderanno ad essere moderatamente positive (+2.9% in euro), per un incremento1 complessivo di 166 milioni di euro.

  7. Turchia

Le importazioni di Macchine e Impianti della Turchia dovrebbero evidenziare quest'anno crescite positive (+4.4% in euro), con un incremento annuo pari a 207 milioni di euro. Non trascurabili le potenzialità in termini di premium-price: con i suoi 2.7 miliardi di euro di importazioni di Macchine e Impianti di qualità, la Turchia si è attestata nel 2014 al 10° posto assoluto a livello mondiale.

  8. India

Le importazioni di Macchine e Impianti dell'India sono attese evidenziare nel 2015 tassi di crescita sostenuti (+6.5% in euro), per un incremento complessivo vicino ai 300 milioni di euro (5° mercato mondiale assoluto in termini di incrementi attesi). Dal punto di vista delle opportunità di premium-price, l'India sta rafforzando il suo ruolo di mercato in grado di pagare un premio di prezzo per i prodotti di qualità di Macchine e Impianti per l'industria: nel 2014 le importazioni dei segmenti premium sono risultate pari a 2.1 miliardi di euro (12° mercato mondiale).

  9. Indonesia

Le importazioni di Macchine e Impianti dell'Indonesia sono attese evidenziare nel 2015 crescite positive (+5.8% in euro), con un incremento di 253 milioni di euro rispetto al 2014. Quanto alle potenzialità di premium-price, con oltre 2 miliardi di importazioni sui segmenti alto di gamma, il mercato indonesiano risulta al 15° posto assoluto in termini di valori importatori di Macchine e Impianti di qualità.

  10. Giappone

Le importazioni giapponesi di Macchine e Impianti sono attese confermare nel 2015 andamenti particolarmente favorevoli: dopo un aumento nei valori in euro l'anno scorso superiore ai 14 punti percentuali, quest'anno si prevede un tasso di crescita del mercato del +3.9% (+156 milioni di euro). Dal punto di vista delle opportunità di premium-price, il mercato giapponese risulta l'8° importatore mondiale per valori sui segmenti alto di gamma, con 2.7 miliardi di euro di importazioni 2014.

 

Questa analisi, per quanto rappresenti un spaccato parziale e “arbitrario”, segnala come nel portafoglio estero di un esportatore di Macchine e Impianti per l'industria non possa mancare l' Asia (Cina, Taiwan, Sud Corea, India, Indonesia e Giappone), il Nord America (Stati Uniti e Messico), oltre ad alcuni mercati Vicini (Germania e Turchia).