Nel 2013 guadagno di quote delle esportazioni italiane di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale, sia sui mercati più dinamici extra-UE sia anche su quelli UE

.

Competitori America Latina MENA Europa Metalmeccanica Asia Controllorisultati Analisi Mercati Esteri
Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!

Nel 2013 i mercati internazionali che, sulla base delle stime di pre-consuntivo StudiaBo-Ulisse, hanno offerto i maggiori contributi alla crescita della domanda mondiale di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale ( Apparecchi di regolazione automatica, Valvole e riduttori di pressione, Caldaie, turbine e motori, Pompe e compressori, Scambiatori di calore ) sono stati, nell'ordine, Brasile , Sud Corea , Russia , Arabia Saudita , Turchia , Francia e Algeria .

Su 6 di questi 7 mercati (ad eccezione dell'Arabia Saudita), le esportazioni italiane del settore sono cresciute più della media dei concorrenti (guadagnando quindi quote sul mercato).

A consuntivo 2013 la domanda mondiale di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale dovrebbe registrare nei valori in euro una leggera contrazione (-2.2% secondo le stime StudiaBo Ulisse). Tale risultato è imputabile non soltanto alla debolezza dei mercati UE - che ha complessivamente sottratto 2 decimi percentuale alla crescita della domanda mondiale – quanto piuttosto al calo sperimentato dalle importazioni degli Stati Uniti , responsabile di un contributo fortemente negativo pari a 1 punto percentuale. Contributi particolarmente negativi nel corso del 2013 sono derivati, nell'ordine, anche da India, Sud Africa, Giappone, Australia ed Emirati Arabi , i cui andamenti cedenti delle importazioni in euro han no sottratto alla crescita del commercio mondiale del settore nel complesso quasi 1 punto e mezzo percentuale.

Di converso, i sette mercati sopra citati hanno offerto un contributo positivo alla crescita complessivamente pari a 2 punti percentuali.

In un simile contesto, nel 2013 le esportazioni italiane di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale hanno saputo evidenziare performance di crescita particolarmente positive . A consuntivo d'anno l'export italiano del settore dovrebbe registrare un aumento nei valori in euro del +6.9%. I maggiori contributi alla crescita delle vendite italiane all'estero di prodotti di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale sono provenuti dai mercati dell'area Nord Africa ( Algeria in primis), Europa Centro Orientale extra-UE ( Russia e Turchia su tutti) e Sud Est Asiatico ( Thailandia in modo particolare) . Contributi significativamente positivi sono derivati anche dalle vendite realizzate in Asia Orientale ( Sud Corea ) e Sud America ( Brasile ).

[caption id="attachment_2873" align="alignleft" width="1024" caption="Commercio Mondiale Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale 2013: Differenziali di crescita Export Italia – Export Totale (prezzi correnti)"] [/caption]

Come evidenzia la mappa qui raffigurata, le esportazioni italiane del settore hanno saputo registrare un differenziale positivo di crescita rispetto alla media dei concorrenti mondiali in molte aree di mercato: in particolare Nord Africa , Asia Orientale e Sud Est Asiatico , Europa Centro Orientale Non UE , Nord America , America del Sud , ma anche in Europa Occidentale UE . In quest'ultima area , caratterizzata da andamenti delle importazioni mediamente in flessione, le imprese esportatrici italiane del settore hanno saputo registrare una performance complessiva di crescita, con risultati nella gran parte dei mercati ( Regno Unito , in modo particolare) più favorevoli della media dei concorrenti.

Tali risultati sembrano indicare come nel 2013 le imprese esportatrici italiane di Meccanica Varia per l'Impiantistica Industriale abbiano sfruttato appieno le opportunità di crescita dei mercati extra-UE più dinamici sia anche conseguito risultati più favorevoli della media dei concorrenti internazionali sui mercati tradizionali UE .