Portogallo, Bulgaria, Turchia, Romania i mercati trainanti l'export biellese di Filati e Tessuti

.

Congiuntura MENA Siulisse Europa Fashion Pianificazione Territori Controllorisultati Cambio Attualità e Congiuntura

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


Nel secondo trimestre del 2014 le esportazioni della provincia di Biella si sono confermate in crescita, anche se in rallentamento rispetto al primo trimestre dell'anno. Dopo, infatti, aver messo a segno una variazione tendenziale del +6.1% tra gennaio e marzo, nel trimestre più recente le vendite all'estero delle imprese manifatturiere localizzate nella provincia di Biella hanno registrato un aumento del +3.7% rispetto al corrispondente periodo del 2013.

I dati visualizzati in Exportpedia ( www.exportpedia.it ) consentono di cogliere in maniera immediata quali sono i mercati esteri che hanno determinato tale performance e i cambiamenti intervenuti nei due trimestri.

Contributi alla crescita delle esportazioni della provincia di Biella
Primo trimestre 2014 Secondo trimestre 2014

Le mappe qui sopra riportate presentano i contributi alla crescita delle esportazioni della provincia legati ai diversi mercati esteri. Sono evidenti significativi cambiamenti tra il primo e il secondo trimestre, con alcune conferme.

Le conferme positive provengono da Portogallo , Bulgaria , Turchia , Romania e, in misura minore, Regno Unito , Algeria .

In particolare, in Portogallo le esportazioni delle imprese della provincia di Biella hanno registrato nel secondo trimestre dell'anno una crescita tendenziale del +47.7% in euro, dopo il +30.7% del primo trimestre, grazie alle ottime performance di vendita di Filati , risultate pari a quasi 4 milioni di euro nel primo trimestre (pari al 36% dell'export italiano rivolto al mercato portoghese) e salite a 5.6 milioni di euro nel trimestre più recente (32.3% dell'export italiano rivolto al mercato portoghese) .

Il contributo in assoluto più rilevante alla crescita delle esportazioni di Filati da parte delle imprese della provincia di Biella nel primo semestre dell'anno viene, tuttavia, dal mercato turco : +114.6% in euro rispetto al primo semestre 2013, per complessivi 14.4 milioni di euro (a fronte dei 6.7 milioni del corrispondente periodo dello scorso anno).

Sul mercato bulgaro le esportazioni delle imprese della provincia di Biella hanno registrato nel secondo trimestre 2014 una crescita del +26.2% in euro, dopo il +39.4% del primo trimestre; i settori trainanti tali performance sono, ancora una volta, Filati e, soprattutto Tessuti , in crescita tendenziale nel primo semestre 2014 rispettivamente del +19.1% e del +51.3%.

Nel caso, infine, del mercato rumeno , le vendite delle imprese della provincia sono cresciute nel primo semestre 2014 del +16.4%, con un incremento tendenziale delle esportazioni provinciali di Tessuti del +41.7%.

In rafforzamento, inoltre, appaiono le vendite delle imprese della provincia rivolte a Stati Uniti , Repubblica Ceca e, in misura minore, India , in crescita nel secondo trimestre 2014 nei valori in euro rispettivamente del 67.0%, 54.7% e 26.1%.

Appaiono, invece, in rallentamento le vendite rivolte a Brasile, Germania, Ucraina, Russia, Cina, Hong Kong , mercati che hanno offerto un contributo negativo alla crescita dell'export provinciale nel secondo trimestre dell'anno.

Si confermano, inoltre, come mercati “frenanti” l'export della provincia Austria , Francia , Messico , Slovacchia e Pakistan , che nel primo semestre dell'anno hanno complessivamente sottratto alla crescita delle vendite all'estero delle imprese biellesi 1.7 punti percentuali.