Qual è la dinamica effettiva del prezzo del cromo?

Analisi dell'andamento del prezzo del cromo e confronto tra le diverse fonti

.

Metalmeccanica Commodity Prezzi Prezzi Commodity

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? REGISTRATI!


In un articolo precedente, analizzando il prezzo dell'acciaio, ci si è soffermati sull'andamento di quella parte altamente volatile chiamata extra lega, segnalando come il calcolo di questa componente ponga alcuni problemi per l'acciaio inox. Questi contiene infatti percentuali elevate di cromo il cui prezzo di mercato non è “ufficialmente” rilevato. In questo articolo sono state raccolte le informazioni disponibili per un'analisi della dinamica del prezzo del cromo.

La dinamica del prezzo del cromo negli ultimi 10 anni

Le diverse informazioni raccolte sul cromo segnalano negli ultimi 10 anni la presenza di tre distinte fasi:

  • FASE 1: iniziata nei primi mesi del 2008 e terminata nella prima parte del 2010, in cui il prezzo del cromo ha registrato un forte aumento, con un picco intorno ai 5500 euro per tonnellata. E' seguito un crollo repentino nella seconda fase del 2009, intorno ai 2000 euro e una ripresa fino a giungere a 3000 euro nel 2010;
  • FASE 2: che va dalla seconda parte del 2010 ai primi mesi del 2016, in cui il prezzo del cromo è rimasto sostanzialmente stabile (3000/3500 euro per tonnellata);
  • FASE 3: iniziata nella prima parte del 2016 e terminata nella prima metà del 2017, in cui alcune fonti segnalano un rally dei prezzi simile a quello del 2008.

Cosa dicono le diverse fonti

Il prezzo alla miniera rilevato da infomine e steelmint

Di seguito sono riportati due grafici riguardanti l'andamento del prezzo del ferrocromo. Il primo è disponibile al sito specializzato in metalli e miniere www.infomine.com, mentre il secondo è reso disponibile dal data provider www.steelmint.com, specializzato negli acciai. Al fine di consentire una facile comparazione tra le informazioni fornite dalle diverse fonti, nei grafici sottostanti sono evidenziate le tre diverse fasi del prezzo del cromo con delle linee verticali. I dati di fonte steelmint iniziano dal giugno 2012 e quindi non forniscono informazioni sulla prima fase.

prezzo cromo infomine
Figura 1: L'andamento del prezzo del ferrocromo (2005 -2017)
Fonte: www.infomine.com

prezzo cromo steelmint
Figura 2: L'andamento del prezzo del ferrocromo (2012-2017)
Fonte: www.steelmint.com

Il prezzo del ferrocromo alla dogana (SI Ulisse)

Una ulteriore fonte da cui è possibile ricavare informazioni sul prezzo del cromo è il Sistema Informativo Ulisse. Questo calcola i prezzi delle differenti tipologie di ferrocromo registrati nei flussi doganali internazionali. Poiché il prezzo del ferrocromo dipende fortemente dal prezzo del cromo, l'analisi dei prezzi del ferrocromo può fornire informazioni utili sull'andamento del prezzo del cromo.

prezzo ferrocromo
Figura 3: L'andamento delle serie del prezzo del ferrocromo
Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Sono state considerate 5 tipologie di ferrocromo che hanno livelli di prezzo diversi tra loro, in base alla composizione chimica, ma che condividono lo stesso andamento:
  • CN720241.10, contenente tra il 4% e il 6% di carbonio (FC1);
  • CN720241.90, con contenuto di carbonio maggiore del 6% (FC2);
  • CN720249.10, con contenuto di carbonio minore dello 0,05% (FC3);
  • CN720249.50, contenente tra lo 0,05% e lo 0,5% di carbonio (FC4);
  • CN720249.90, contenente tra lo 0,5% e il 4% di carbonio (FC5).

La molteplicità di tipologie di ferrocromo e la comunanza degli andamenti ha imposto una scelta di sintesi: è stata calcolata la componente principale delle serie del ferrocromo e trasformata1 per ottenere il prezzo del cromo (si veda la Figura 4).

Il prezzo del cromo implicito nell'extra lega

L'ultima fonte informativa utilizzata per questa analisi considera gli indici extra lega pubblicati dai produttori di acciaio2.

Nel grafico che segue il prezzo del cromo estratto dai prezzi doganali del ferrocromo (CR_FC) e quello estratto dagli indici extra lega (CR_EXL) sono posti a confronto.

confronto prezzo cromo
Figura 4: Confronto delle componenti principali del cromo
Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Il prezzo del cromo registrato dalle diverse fonti

La corrispondenza registrata dalle diverse fonti nella prima e nella seconda fase è evidente. Il problema si pone per la terza fase, che è caratterizzata da parziale discordanza tra le fonti. Mentre infatti la fonte indiana (steelmint) e soprattutto quella extra lega registrano un rally simile, se non superiore, a quello del 2008, la fonte infomine e quella doganale del ferrocromo (SI Ulisse) non sembrano segnalare la stessa intensità del fenomeno.

Non abbiamo informazioni tali da consentire di poter valutare quale delle diverse fonti informative rappresenti nel modo migliore il fenomeno economico effettivamente realizzatosi sul mercato. Sembra utile però sottolineare che i prezzi doganali, raccolti dal SI Ulisse e utilizzati in molti casi di analisi, si sono sempre dimostrati affidabili, restituendo segnali economici dei prezzi in linea con le diverse fonti alternative utilizzate.


(1) E' stato assunto che la quantità di cromo contenuta nel ferrocromo fosse pari al 60%.

(2) Per una descrizione delle modalità con cui è stata estratta una serie storica del prezzo del cromo dai diversi indici extra lega si veda l'articolo.